Erotico by Yamashita Tomohisa

Ero

Scritta da: Nojima Shinji
Musica di: Maeyamada Kenichi
Cantata da: YamaPI

La donna dalle labbra rosse,
con un sorriso accennato, non mi dice davvero tutto,
non risponde a tutte le mie domande,
è così particolarmente misteriosa…

Nonostante questo,
mentre piange sommessamente di piacere,
i nostri respiri crescono d’intensità.

E così mi sciolgo, fino a dissolvermi.

Stringimi più forte, vorrei dimenticare tutto,
distuggimi, con furbizia, pazia, intensità.
Solo per stanotte, ancora più forte,
più e più volte, seppelliscimi in quella vertigine.
Portami nel punto più alto, fino a lasciarmi morire.

Quando arriverà domani, sarà il momento di dirsi addio.
Come la calura di mezza estate, che di tanto in tanto,
si riesce ad intravvedere nell’aria, nei tuoi occhi blu,
riesco a vedere una fugace ombra di tristezza.
Ma tu rimani ancora così particolarmente misteriosa…

Vorrei stringerti a me ancora più forte,
più e più volte, finchè non saprò tutto di te.
Intensamente, profondamente, finchè non verrà mattina.
E’ così doloroso, mi aspettavo ci saremo capiti di più l’un l’altro.
Baciami intensamente perchè è già ora di separarsi. Addio.

L’amore è proprio come gli “scaldini” usa e getta,
che ci scaldano d’inverno.
La febbre d’amore che ci travolge, in poco tempo si raffredda
e sorridendo, ci diciamo addio.

Stringimi più forte, vorrei dimenticare tutto,
distuggimi, con furbizia, pazia, intensità.
Solo per stanotte, ancora più forte,
più e più volte, seppelliscimi in quella vertigine.
Portami nel punto più alto, fino a lasciarmi morire

Lasciami morire…

Annunci

Avvicinati by SPYAIR

Scritta da: MOMIKEN
Musica di: UZ
Cantata e Arrangiata da: SPAYAIR

Quando tutti si addormentano, io scappo via lontano
ci incontriamo nel solito posto dove
stringendo saldamente una lattina di caffè
il mio corpo infreddolito inizia a riscaldarsi

Parliamo di cose stupide fino al mattino,
semplicemente non è possibile piangere quando vorremmo,
perché fingiamo di essere forti?

Rit, Come On, Come On, Come On, vieni vicino a me,
Come On, Come On, io sono qui,
possiamo condividere insieme questa solitudine
che non riesco a cancellare nonostante abbia vicino qualcuno,

Seduto al tavolo dove tutto ormai, si è completamente raffreddato,
sento le voci arrabbiate delle persone e la musica del cellulare che
sto stringendo in mano,
in questo posto così noioso, non mi sento a mio agio

Pur non avendo avuto familiarità con tante persone,
ho anche paura di rimanere solo,
perciò sento di non poter andare da nessuna parte

Rit. Come On, Come On, Come On, vieni vicino a me,
Come On, Come On, io sono qui,
possiamo condividere insieme questa solitudine

che non riesco a cancellare nonostante abbia vicino qualcuno,

Chiunque, da solo non può vivere

Rit. Come On, Come On, Come On, vieni vicino a me,
Come On, Come On, io sono qui,
possiamo condividere insieme questa solitudine
che non riesco a cancellare nonostante abbia vicino qualcuno,

possiamo condividere insieme questa solitudine,

Come On Over, Oh Come On, Come On
Come On Over

Sono qui, ti sto aspettando…

Il Mio Mondo by SPYAIR

Scritta da: MOMIKEN
Musica di: UZ
Cantata e Arrangiata da: SPAYAIR

Appoggiato al muro per tutta la notte,
ho provato a pensare a me stesso.
Può andar bene la direzione che ho scelto?
Sta diventando tutto così confuso, ma nonostante ci pensi,
ora come ora non riesco a trovare risposta.
Dovunque mi trovi, farò del mio meglio per cercarla.
La mattina che ho visto alzando lo sguardo, era così limpida…

Rit. Per essere me stesso,
qual’è la cosa che non devo perdere?
Questa risposta che facilmente non esce, è dolorosa e sofferente,
non devo pensare troppo a quell’unico sbaglio,
continuando a camminare, potrò amarti My World.

Mi chiedo perché più io cerchi di proteggere qualcosa,
più questa si allontani da me…
ma nonostante tutto è questo qualcosa, ciò che desidero, che è così adatto a me stesso.
Le persone si sentono orgogliose nel chiamare ciò che cercano “sogno”, “amore”,
ah…non credo dovrebbe essere questo a renderli così fieri.

Rit. Per essere me stesso,
queste parole mi confondono,
questa risposta che facilmente non esce, è dolorosa e sofferente,
ma almeno andrò avanti senza indecisione alcuna.
Sono sicuro che riuscirò a trovare ciò che cerco in questo mondo.

Sarebbe meglio che sparisse,
se tutto andasse distrutto a me non importerebbe,
o almeno così pensavo, ma mi sbagliavo.

Se riuscissi poco a poco nel trasformare anche il dolore in dolcezza,
potrei iniziare ad amare il mondo perciò…

Rit. Per essere me stesso,
cercando la cosa che non devo perdere,
potrei essere ferito, dovermi fermare però,
senza perdere tempo nell’accusare me stesso, senza soffermarmi,
continuando a camminare, potrò amarti My World.

La luce è qui davanti a me!

注意 ~ Attenzione!

Il blog e la pagina facebook di "ヒデタの世界 ~ hideta no Sekai", sono protetti ai sensi della Legge n.663 del 22/04/1941 [Protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio] così come modificata ed integrata dalla Legge n.128 del 22/05/2004. Tutti i testi e le foto originali (salvo ove specificato) contenute nel sito sono di proprietà esclusiva dell'autore. Pertanto sono severamente vietati l'uso, la riproduzione, la trasmissione e la diffusione di qualsiasi parte ed oggetto del sito, senza il consenso scritto ed esplicito dell' autore. © 2012 Hideta no Sekai all Rights Reserved. Powered by WordPress e Hyun Joong hideta

Readers ~読んでる人

Twitter